Il copytrading eToro funziona?

www.copytradingitalia.com - il copytrading di eToro funziona?
Condividi sui social!

Il copytrading di eToro funziona? – Oggi parleremo di un servizio di eToro, il copytrading.

Cercheremo di capire se può valere la pena utilizzarlo per chi non ha ancora molta conoscenza dei mercati finanziari e vuole comunque iniziare ad investire.

Etoro è una piattaforma di investimento che permette di acquistare sia strumenti tradizionali come azioni e etf, e sia criptovalute e cfd.

E’ indicata sia per investitori tradizionali che vogliono acquistare effettivamente questi strumenti, sia per chi invece vuole fare trading.

Etoro oltre a essere una piattaforma di investimento, è anche una piattaforma di social trading.

Ciò significa che funziona come un social network che mette in contatto diversi investitori.

Questo permette di “contaminarsi” tra investitori e quindi avere anche degli spunti e vedere come si comportano gli altri investitori, un pò come fanno i social network.

Inoltre permette di “replicare” completamente quello che è il portafoglio di un altro investitore, che è proprio la funzione di copytrading di cui parleremo oggi.

Questa tipologia di portafogli è stata inizialmente pensata per tutti quegli investitori che non avevano molta esperienza nei mercati e che volevano comunque iniziare ad investire.

Replicando il portafoglio di persone più esperte avrebbero potuto comunque arrivare a dei risultati.

In particolare, su eToro ci sono quattro tipologie di portafogli che potrete copiare e andremo ad analizzare alcuni di questi.

Ogni portafoglio a prescindere dalla sua tipologia ha un grado di rischio associato che è la cosa che tipicamente importa più agli investitori.

Questo grado di rischio va da 1 a 7, dove uno chiaramente è quello più conservativo e 7 è quello più aggressivo.

Per queste categorie di rischio ci sono principalmente quattro tipologie di portafogli che potrete copiare.

Il primo è il Trader Portafoglio, ovvero, semplicemente copiare il portafoglio di un singolo trader, di una persona iscritta sui eToro, che fa trading, e che è iscritta al canale di partnership, per cui potete copiare il suo portafoglio.

E’ possibile investire in questa tipologia di portafoglio una minima quota di 200 euro.

La seconda tipologia è il Top Trader portafoglio, che rappresenta un raggruppamento di più Trader all’interno di un unico portafoglio.

Questa tipologia di portafogli ha un investimento minimo richiesto di 5.000 euro, quindi molto più alta rispetto a quella del singolo trader.

Permette comunque di investire in portafogli composti da più persone e non da una singola persona.

Questi Traders sono selezionati direttamente dai eToro.

In base al rischio e alla tipologia di investimento che questi effettuano, eToro li categorizza in dei pacchetti che poi compongono in questi portafogli che voi potrete copiare.

La terza tipologia di portafogli che potrete copiare sono i Market Copy Portfolio.

I Market Copy sono dei portafogli generati e messi a disposizione da etoro, che replicano esattamente alcuni strumenti finanziari sul mercato.

In pratica raggruppano un insieme di azioni, un insieme di strumenti finanziari e un insieme di cripto valute, in cui potrete investire direttamente.

Questo vi permetterà di investire ad esempio in alcune aree specifiche di mercato, come possono essere quelle delle nuove tecnologie, o come possono essere quelle delle cripto valute, oppure in indici più specifici o etf più specifici.

Questa tipologia di portafogli replica esattamente l’andamento del mercato e non è una forma di vero e proprio trading.

L’ultima tipologia è il Partner Copy Portfolio, che rappresenta l’insieme dei portafogli creati dai partner di eToro.

Ad esempio, uno dei portafogli più copiati all’interno della piattaforma è quello di Warren Buffett che è proprio all’interno dei Partner Copy Portfolio che è quindi l’insieme dei portafogli che sono generati dai partner.

Questa tipologia ha un investimento minimo di 5 mila euro.

vediamo ora concretamente quali sono i portafogli cheabbiamo analizzato nelle scorse settimane e che performance hanno avuto.

Questa è la pagina iniziale della piattaforma di eToro da cui potrete navigare sulle varie sezioni.

Il copytrading di eToro funziona? - watchlist etoro

potete vedere le due sezioni che riassumono i portafogli che abbiamo visto.

Sulla sezione Portfolio avete i tre portafogli che hanno un investimento minimo di 5 mila euro, ossia il Top Trader, il Market portfolio,e il Partner Portfolio.

Sulla sezione persone potete copiare i portafogli di alcune singole persone in particolare nelle scorse settimane abbiamo analizzato alcuni di questi portafogli:

Il copytrading di eToro funziona? - Top Traders Portfolio etoro

Abbiamo analizzato un portafoglio per ogni categoria in particolare.

Warren Buffet CF rappresenta appunto il portafoglio partner di Warren Buffett.

GainersQtr rappresenta un insieme di trader raggruppati tutti quanti insieme.

Infine, BigTech invece rappresenta un portafoglio di mercato che investe in grandi aziende Hi-Tech come apple e google.

www.copytradingitalia.com - Il copytrading di eToro funziona? - portafoglio etoro

Quando investite su questi portafogli vedrete moltissimi dettagli.

BigTech è uno dei più famosi.

www.copytradingitalia.com - Il copytrading di eToro funziona? - portafoglio BigTech

Per quanto riguarda invece i portafogli di singoli Trader, scegliere su quale investire è leggermente più complicato.

Potete comunque contare su una descrizione e su dei post che eToro mette a disposizione degli utenti che devono valutare la professionalità e l’esperienza del Trader da seguire.

Molti di questi Trader mettono a disposizione degli utenti diversi strumenti per dare la possibilità di essere valutati dai potenziali investitori.

Gli strumenti spaziano da un canale youtube in cui realizzare delle live, una chat dove potete concretamente fargli delle domande e capire se è una persona di cui possiate fidarvi e se è competente in questo settore.

Ciò vi permette di pprofondire, di conoscere meglio anche questi investitori a cui “prestate” il vostro denaro.

Ricordatevi che ci sono in ballo i vostri soldi, e quindi è importante che voi sappiate a chi state prestando il vostro denaro e che vi fidiate ciecamente di lui, senza fare investimenti a caso.

Ricordate sempre che le performance dei portafogli vanno sempre rapportate all’andamento del mercato.

Non è detto che un portafoglio che vada bene in un periodo sia quello che sicuramente andrà bene anche in futuro.

Conviene sempre monitorare questa situazione ed essere sicuri che i portafogli continuino ad andare bene (al massimo si può impostare anche uno stop loss in cui smettete di copiare il portfolio se questo perde una certa percentuale).

Per orientarvi e capire come funziona bene questa piattaforma, può essere utile utilizzare la parte virtuale in cui avete a disposizione 100 mila dollari virtuali e potete investire in qualunque portafoglio.

Secondo il nostro parere, la copia singola di un portafoglio rappresenta l’investimento più rischioso, soprattutto se non si conosce quella persona a cui si sta prestando il denaro.

Tuttavia è quella che richiede l’investimento minimo richiesto che è di 200 euro.

Quindi è la più accessibile a tutti ed è anche una delle più utilizzate all’interno della piattaforma.

Se si conosce bene la persona a cui si sta delegando il nostro investimento e si condivide con lui la strategia di investimento, può essere comunque una possibilità da valutare in fase iniziale.

Per quanto riguarda gli altri portafogli, quello che consigliamo è il Market Copy Portfolio, che permette di investire in delle aree specifiche di mercato in cui si crede particolarmente.

Questo permette di avere anche più fiducia nei propri investimenti perché non stiamo affidando il mio denaro a nessuno, ma stiamo investendo effettivamente in strumenti finanziari in cui crediamo, come ad esempio possono essere le nuove tecnologie, e questo può aiutare ad iniziare ad investire e ad abituarsi alle fluttuazioni del mercato che avvengono quando ci sono degli investimenti.

Ricordatevi che questa tipologia di portafogli richiede però un investimento minimo di 5 mila euro.

Quindi sicuramente non è accessibile a tutti, anche se non presenta dei costi di gestione quindi la mette in una posizione vantaggiosa rispetto ad altri player di mercato che invece comunque presentano dei costi di gestione per dei specifici portafogli.